Case e studi delle persone illustri dell'Emilia-Romagna

Illustri in pillole

Nel 2023 si è conclusa la prima campagna di riconoscimento per l’assegnazione del marchio “Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna”, avviata in base alla Legge regionale 2/2022: sono case museo, dimore, abitazioni, studi e archivi di artisti, letterati, musicisti, cineasti, scienziati, inventori, collezionisti, personaggi storici e famiglie illustri, risalenti in prevalenza agli ultimi due secoli.
Per presentare “in pillole” un panorama così vasto, queste realtà sono raccolte qui per brevi schizzi, in modo da comporre un mosaico “in progress” che, tessera dopo tessera, è destinato a contemplarle tutte, insieme ai 
luoghi e ai paesaggi culturali in cui sono inserite. 


Casa Museo Carlo Zauli

Casa Museo Carlo Zauli, Faenza - foto di Luca BacciocchiLa Casa Museo Carlo Zauli, a Faenza, racconta la vicenda artistica e umana di un ceramista divenuto scultore di fama internazionale senza dimenticare le sue origini.
Le tecniche, gli arnesi e i materiali che utilizzava sono esposti negli spazi del laboratorio in cui terre, rocce e metalli venivano trasformati in sculture: la cantina delle argille, la stanza degli smalti, la sala dei forni e quella dei grandi rilievi.
Il giardino scultoreo esterno completa lo sguardo sull’opera di un maestro che nelle sue opere non ha mai smesso di far dialogare forma e materia.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Artisti

Casa Moretti

Casa Moretti, Cesenatico - foto di Luca BacciocchiA Cesenatico, sull’acqua del porto canale, si specchia anche la casa che fu dello scrittore Marino Moretti. È qui che all’alba del Novecento mise su carta i suoi primi versi: “poesie di tutti i giorni”, “scritte col lapis”, ossia con la matita, per opporre alla magniloquenza del passato una nuova essenzialità.
Oggi Casa Moretti è un museo e un centro culturale attivo, dove la voce del poeta è ancora viva: “Cercatemi in giardino. / Tanto più vero e rozzo / anche in verso, anche in prosa. / Vi fiorisce l’anemone e la rosa, / vi stride la carrucola del pozzo. / E al secchio si berrà come in cammino”.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Letterati

Museo Marconi

Museo Marconi, Pontecchio Marconi - foto di Luca BacciocchiVilla Griffone, a Pontecchio Marconi, ha fatto da incubatrice all’invenzione della radio e della comunicazione senza fili (che oggi chiamiamo “wireless”): è proprio qui, nella “stanza dei bachi”, che Guglielmo Marconi mise a punto i suoi primi esperimenti.
Dove un tempo per produrre seta si allevavano falene, il futuro Premio Nobel per la Fisica studiava il metodo migliore per inviare segnali a distanza. Una sfida che, superata la collina di fronte al suo laboratorio, lo porterà a collegare le due rive opposte dell’Atlantico.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Scienziati e Inventori

Archivio Gastone Biggi

Archivio Gastone Biggi, Langhirano - foto di Luca BacciocchiA Tordenaso, sulle colline del Parmense nei pressi di Langhirano, la Casa Rossa che fu dimora e laboratorio creativo per il pittore Gastone Biggi conserva la sua memoria grazie alla Fondazione e all’Archivio che ne portano il nome. Le pareti e i soffitti offrono allo sguardo una parte delle opere realizzate in oltre sessant’anni di attività, in cui Biggi, che fu anche poeta e scrittore, ha esplorato le infinite varietà delle forme e dei colori. Sulle sue tele la geometria diventa poesia, perché “il mondo” - diceva - “non ha bisogno di antichi e nuovi dolori, ma di nuove serenità e di nuove bellezze”.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Artisti

Casa Rossini

Casa Rossini, Lugo - foto di Luca BacciocchiLa Casa di Rossini, a Lugo, è un punto di riferimento per tutti gli appassionati del musicista celebre nel mondo per l’energia inconfondibile delle sue opere, dalla “Gazza ladra” al “Barbiere di Siviglia”. L’allestimento museale realizzato dall’artista Claudio Ballestracci parte dalla Stanza del Prodigio, con l’ascolto di una delle primissime composizioni rossiniane (Gioacchino aveva solo dodici anni), e continua con le stanze della Mappa, della Dispensa e della Risonanza in un “crescendo” visivo e musicale.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Musicisti e Cantanti

Museo Cervi

Museo Cervi, Gattatico - foto di Luca BacciocchiTra Gattatico e Campegine, nel cuore della pianura reggiana, si trova la casa colonica che fu abitata dalla famiglia dei sette fratelli Cervi, fucilati il 28 dicembre 1943 per la loro attività antifascista.
Qui ha sede il Museo Cervi, che ha ereditato il lascito morale dei capifamiglia Alcide e Genoeffa, per anni impegnati a tramandare la storia dei figli e la loro testimonianza di coraggio civile. Attrezzi, strumenti di lavoro e oggetti della vita quotidiana raccontano la realtà della mezzadria nell’Italia rurale del secolo scorso, intrecciandola con le vicende dei movimenti contadini e della Resistenza nelle campagne.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Personaggi storici

Casa Carducci

Casa Carducci, Bologna - foto di Luca BacciocchiChi entra in Casa Carducci, a Bologna, ha l’impressione che sia abitata da migliaia di ospiti silenziosi: sono i libri e le carte che servirono al poeta per i suoi studi e le sue opere.
Dallo studio alla biblioteca, dal corridoio-archivio alla camera da letto, lungo le scaffalature fanno capolino tutti i volumi con cui visse il “vate”.
Nelle altre stanze, dal salotto buono alla cucina, il gusto di sua moglie Elvira trasmette l’atmosfera borghese di un’abitazione di fine Ottocento. Passando dal giardino memoriale, proprio a ridosso dei viali urbani, si può salutare il volto pensoso di Giosuè, scolpito in marmo bianco da Leonardo Bistolfi.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Letterati

Archivio Cesare Leonardi

Archivio-Cesare-Leonardi_Modena_foto-Joseph-Nemeth.jpgL’Archivio Cesare Leonardi, gestito dall’associazione culturale fondata da allievi e collaboratori dell’“architetto degli alberi”, tutela la sua casa-studio-officina e divulga le sue opere.
La casa (ben descritta nell’ebook dedicato) ha sede nel Villaggio Artigiano Modena Ovest, il primo del genere realizzato in Italia, ed è costruita in modo da integrare vita e lavoro in un edificio caratterizzato dalla continuità visiva tra spazi interni e giardino esterno. Tutti i mobili sono realizzati con le tavole di abete verniciate in giallo tagliate da Leonardi stesso nell’ambito del progetto ventennale “Solidi”.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Artisti

Capanno Garibaldi

Capanno Garibaldi, Pialassa della Baiona - foto di Luca BacciocchiIl Capanno Garibaldi, nella Pialassa della Baiona (la laguna che oggi lambisce la zona industriale di Ravenna), deve il nome al suo ospite più illustre: il 6 agosto 1849, inseguito dall’esercito austriaco, Giuseppe Garibaldi si rifugiava proprio qui dopo aver seppellito sua moglie Anita, morta per gli stenti nella Fattoria Guiccioli.
La “Trafila garibaldina”, come fu chiamato l’itinerario che portò in salvo l’“Eroe dei Due Mondi” al di là degli Appennini, ripartì l’indomani da questa piccola costruzione coperta di canne palustri che serviva da riparo ai cacciatori.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Personaggi storici

Palazzo Tozzoni

Palazzo-Tozzoni_Imola_foto-Luca-Bacciocchi.jpgAbitato per cinque secoli dalla stessa famiglia, oggi Palazzo Tozzoni fa parte integrante dei Musei civici di Imola. Percorrendo le sue stanze perfettamente conservate, dal salone e dagli appartamenti del piano nobile agli spazi più privati dei salotti e della biblioteca, fino a scendere nella cucina e nelle cantine, si può viaggiare nei vari modi di abitare che si sono avvicendati nel tempo e guardare da vicino come sono cambiati i gusti del collezionismo, le mode e le scelte di arredamento.

# Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna > Famiglie

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina