Quante storie nella Storia 2021

20a Settimana della didattica e dell'educazione al patrimonio in archivio

Archivio di Stato di Parma

La nascita e le metodologie di indagine del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Parma in una mostra fotografica

ARCHIVIO DI STATO DI PARMA

Parma vista con gli occhi della Polizia Scientifica. Fotografie del Gabinetto di Polizia Scientifica di Parma dal 1927 al 1943 

6 maggio ore 10,00

Inaugurazione della mostra   

10 maggio – 30 giugno

Lunedì e Mercoledì ore 10,00-16,00 
Archivio di Stato di Parma - Strada Massimo d'Azeglio 45, Parma

(apertura al pubblico su prenotazione)

Nell’ambito delle celebrazioni per Parma Capitale della Cultura 2020 è maturata l’intenzione di valorizzare la documentazione conservata nell’Archivio di Stato di Parma, a partire da un’indagine condotta dal ricercatore Edoardo Fregoso (Università “Magna Graecia”, Catanzaro) e da Gian Guido Zurli, regista e sceneggiatore, su materiale archivistico della Procura del Re e della Questura di Parma, per far luce sugli albori e le metodiche del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica della Questura di Parma, attivo tra il 1927 e il 1943.

La presenza di molte fotografie allegate ai rilievi operativi, relative a omicidi, incidenti stradali, incendi, furti e altri reati, ha innescato la curiosità di schedare e censire questa messe di immagini della città e del territorio parmense. Ne è scaturita l’idea di realizzare una mostra, selezionando gli scatti, in grado di restituire scorci sconosciuti e inediti, angoli dimenticati, spazi urbani ancora deserti e paesaggi di provincia inesplorati.

A supporto sono previsti pannelli illustrativi della storia di questo settore scientifico della Polizia di Stato, che affonda le sue origini tra la fine dell’800 ed i primi anni del ‘900, con la nascita e la diffusione della criminalistica come scienza investigativa autonoma, che coniuga ed applica pragmaticamente alle indagini di polizia le esperienze scientifiche provenienti dalla medicina legale, dalla psichiatria, dalla biologia e dall’antropologia.

Nei fascicoli sono stati rinvenuti inoltre alcuni curiosi corpi di reato (proiettili, bossoli, banconote e documenti falsificati, ecc.), testimonianze di realtà e ambienti sociali e politici del tempo.

  • Mostra Parma vista con gli occhi della Polizia Scientifica - video

Recapiti per informazioni:

Telefono:  0521 23 31 85 (Martedì, Giovedì) / 0521 23 54 87 (Lunedì, Mercoledì, Venerdì)

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/02 22:10:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-05T17:12:23+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina