Case e studi delle persone illustri: legge in vista

La Regione Emilia-Romagna verso la conclusione dell’iter della legge che riconosce e valorizza un patrimonio culturale diffuso nel territorio e integrato nel paesaggio

Riconoscere e valorizzare una luminosa costellazione di luoghi in cui la cultura ha preso forma di casa e chi l’ha abitata, dopo aver lasciato un segno di sé nella storia, parla ancora attraverso le sue stanze, i suoi oggetti e le sue opere: è questo l’obiettivo con cui la Regione Emilia-Romagna va verso la conclusione dell’iter legislativo sulla nuova legge sulle “Case e studi delle persone illustri”.

Il Servizio Patrimonio culturale della Regione ha individuato a oggi circa 90 luoghi di questo tipo, realtà che, in forme più o meno ibride, rappresentano case museo, studi e archivi di artisti, letterati, cineasti, musicisti e cantanti, inventori e scienziati, collezionisti, famiglie e personaggi storici vissuti prevalentemente tra l’Ottocento e il Duemila.

La nuova legge regionale dedicata alle “Case e studi delle persone illustri dell’Emilia-Romagna” disciplinerà gli interventi di sostegno mirati alla valorizzazione di questo particolare segmento del patrimonio culturale, favorendo le attività che si inscrivono nel perimetro della tutela e della fruizione pubblica, la partecipazione dei soggetti privati (singoli o associati) e la messa in rete dei singoli luoghi culturali tramite forme di cooperazione organizzate anche per ambito territoriale.

Tra gli interventi finanziabili ci saranno quelli finalizzati alla salvaguardia, alla catalogazione e allo studio del patrimonio, alla conservazione preventiva e al restauro, all’accessibilità e alla fruizione pubblica, alla comunicazione, allo sviluppo di progetti di promozione turistica e di itinerari collegati ai paesaggi culturali circostanti.

La nuova norma è coerente con lo Statuto regionale e con la sua previsione che la Regione Emilia-Romagna ispiri la propria azione all’obiettivo di riconoscere e valorizzare le identità culturali e le tradizioni storiche delle comunità residenti nel territorio, promuovendo la conservazione dei beni culturali.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/01/17 12:54:00 GMT+2 ultima modifica 2022-01-27T14:53:50+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina