Piano scuola estate 2021: finanziamenti per progetti di scuole e istituti culturali

Un’opportunità importante per le istituzioni scolastiche di co-progettare attività educative insieme a musei, biblioteche, archivi e altre istituzioni culturali. Le scuole possono fare domanda entro il 21 maggio 2021

Il Ministero dell’Istruzione - Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione, in considerazione della pandemia da Covid-19, offre alle istituzioni scolastiche, per l’estate 2021, l’opportunità di attivare azioni personalizzate di contrasto alle vecchie e nuove povertà educative, così come alle pregresse e sopraggiunte fragilità, in relazione allo specifico contesto territoriale e sociale.

Il piano individua risorse finanziarie per un importo complessivo di circa 520 milioni di euro a sostegno della progettazione di iniziative da parte delle Istituzioni scolastiche in base alle seguenti linee di finanziamento:

  • L. 22 marzo 2021, n. 41 (art. 31, comma 6), per un totale di 150 milioni di euro;
  • programma operativo nazionale (PON) “Per la scuola”, 2014-2020, per un totale di (circa) 320 milioni di euro;
  • M. 2 marzo 2021, n. 48 (ex L. 440/1997), per un totale di 40 milioni di euro;

Le risorse, le modalità di utilizzo e gli obiettivi del piano sono disponibili sul sito del Ministero al link:  https://www.istruzioneer.gov.it/2021/04/28/piano-scuola-estate-2021-un-ponte-per-il-nuovo-inizio/   

In particolare, il programma operativo nazionale (PON) “Per la scuola”, 2014-2020 promuove, per le scuole statali e paritarie del primo I e del II secondo ciclo di istruzione, progetti di durata biennale per un importo complessivo di 320 milioni di euro, di cui il 20% è destinato ad alcune regioni tra cui l’Emilia-Romagna. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione delle risorse finalizzate a favorire il potenziamento di tutte le competenze, comprese quelle digitali, nonché la socializzazione, rivolgendo particolare attenzione ai progetti di inclusione per studenti con fragilità.

Le attività possono essere realizzate dalle scuole in rete tra loro e con il coinvolgimento di Istituzioni ed Enti, pubblici, privati o del terzo settore. Si tratta di un’opportunità importante per i musei, le biblioteche e gli archivi  e per gli altri istituti culturali di co-progettare attività educative insieme alle istituzioni scolastiche del loro territorio. Per acquisire gli elementi conoscitivi necessari alla partecipazione sono disponibili, oltre all’avviso pubblico (https://www.istruzione.it/pon/), un manuale operativo e un servizio di supporto tecnico e di ticketing per informazioni e chiarimenti. Saranno, inoltre, attivati webinar per le scuole e per l’accompagnamento alla presentazione delle candidature e alla gestione dei progetti.

La sinergia fra musei, archivi e biblioteche, particolarmente attiva in regione, ha dimostrato nel corso degli anni, grazie al concorso Io Amo i Beni Culturali e alla manifestazione Quante storie nella storia. Settimana della didattica e dell’educazione al patrimonio in archivio, che forme di co-progettazione possono giocare un ruolo importante nell’apprendimento attivo da parte dei giovani coinvolti e costituire uno stimolo nella realizzazione di nuove forme di comunicazione e di valorizzazione del patrimonio culturale.

Le scuole potranno fare domanda fino al 21 maggio 2021.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/05/03 13:01:00 GMT+2 ultima modifica 2021-05-03T17:09:41+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina