ACCESs: call per progetti di accessibilità museale

È aperta dal 12 aprile al 12 maggio 2021 una call rivolta ai musei della regione Emilia-Romagna per esprimere una manifestazione di interesse alla realizzazione di interventi di accessibilità presso le proprie strutture a favore delle persone con disabilità uditiva. 
Saranno selezionati almeno 6 musei nei quali saranno costruiti veri e propri percorsi di accessibilità da parte di personale specializzato incaricato da FIADDA, in coprogettazione coi musei stessi a seguito di sopralluoghi nei locali.
Il progetto ACCESs offre una copertura finanziaria pari al 90% delle spese degli interventi da effettuare, mentre il 10% dei costi rimane a carico dei musei selezionati. La quantificazione economica degli interventi sarà elaborata sulla base di preventivi durante la fase di progettazione condivisa con il singolo museo. È previsto un finanziamento fino a un massimo di 6.000 euro ogni museo.

Modalità di adesione

I musei dell'Emilia-Romagna interessati potranno inviare la loro manifestazione di interesse compilando il form attivo a partire dal giorno 12 aprile entro il 12 maggio 2021.

All’interno del form, i musei possono esprimere una o più preferenze tra i seguenti possibili interventi che si possono realizzare, da verificare a seguito dei sopralluoghi:

  •   sottotitolazione video proiettati all’interno del museo
  •   revisione e adattamento testi e materiali informativi (presentazione del museo, depliant pieghevoli, trascrizione audioguide, schede di sala, pannelli introduttivi delle collezioni permanenti…)
  •    strutturazione di percorsi tematici inclusivi con l’elaborazione di supporti cartacei e/o digitali (trasformazione di eventuali audioguide con un sistema alternativo di QR-code – necessità di una breve formazione al gestore del sito museale)
  •    elaborazione della scheda dei dati sull’accessibilità, per la pubblicazione sul sito del museo
  •  coprogettazione di laboratori interattivi e accessibili, in presenza e/o a distanza, anche con supporti digitali, rivolti a differenti target di utenza (bambini, famiglie, studenti, adulti…)
  •  formazione finale per curatori dei singoli musei, sull’utilizzo del supporto elaborato all’interno dell’intero intervento nel museo per garantire la replicabilità del modello prodotto. Sono incontri che permetteranno di “mettere a sistema” ciò che si è progettato e realizzato in modo specifico sulle esigenze delle varie organizzazioni museali coinvolte.
  •  validazione del percorso individuato attraverso visite al museo da parte di persone con disabilità uditiva di diverso livello di competenza linguistica, che potranno testare gli interventi realizzati e fornire ulteriori suggerimenti di miglioramento, guidati da un questionario predisposto.

Nel form di adesione è richiesto inoltre di sottoscrivere un impegno a farsi carico della quota di compartecipazione del 10% della spesa.

Selezione dei partecipanti ed erogazione del contributo

Una commissione, composta da esperti dell’associazione FIADDA e da personale del Servizio Patrimonio culturale regionale, esaminerà le candidature pervenute facendo riferimento alle seguenti informazioni o dati informativi con l'intento di garantire il maggiore impatto e diffusione degli interventi inclusivi.

Si terrà conto, inoltre, nella selezione dei musei, di un criterio di equilibrio geografico nella distribuzione dei progetti assegnati.

La selezione delle candidature fra le domande pervenute sarà comunicata, con una mail agli interessati e sarà pubblicata nel sito www.fiaddaemiliaromagna.org

L’associazione FIADDA si riserva il diritto, qualora il numero di progetti finanziati al di sotto dei 6.000 euro fosse significativo, di finanziare ulteriori musei che saranno scelti rispettando l’ordine della graduatoria formulata in fase di commissione di valutazione.

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/04/01 18:20:00 GMT+2 ultima modifica 2021-04-13T10:07:58+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina