mercoledì,  20 ottobre 2021

Tesori danteschi a Piacenza: il Landiano 190, frammenti, incunaboli e cinquecentine

Dal 23 ottobre al 31 gennaio 2022 a Palazzo Farnese la tappa piacentina del percorso espositivo "Dante e la Divina Commedia in Emilia Romagna"

In occasione del VII centenario della morte di Dante, il Comune di Piacenza, la Biblioteca Passerini-Landi, in collaborazione con i Musei Civici di Palazzo Farnese, intende valorizzare e far conoscere il proprio patrimonio dantesco con la mostra Tesori danteschi a Piacenza: il Landiano 190, frammenti, incunaboli e cinquecentine in corso dal 23 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022 presso lo Spazio Mostre di Palazzo Farnese.

L'inaugurazione, su invito, è prevista per venerdì 22 ottobre 2021, alle ore 15.
Per motivi di sicurezza sanitaria occorrerà mostrare il Green Pass e resterà l'obbligo di indossare la mascherina in modo appropriato.

Cartolina (pdf1.29 MB)

Locandina (pdf1.37 MB)

La mostra
Fulcro dell'esposizione è il Codice Landiano 190 (1336), già considerato l’antiquissimus, cioè il manoscritto più antico di data certa della Commedia di Dante. Di questo manoscritto, al quale è dedicata una suggestiva sala, sono illustrate le vicende e le specificità che ne fanno un pezzo documentario di grande valore. La sua fama gli deriva dalla data 1336 che il copista annota diligentemente in fine insieme con il proprio nome, Antonio da Fermo, e con il nome del comittente, Beccario Beccaria, all'epoca podestà di Genova. L'assetto della mostra prevede anche l'esposizione, nella sala centrale dello spazio mostre, di edizioni del Quattrocento (4 edizioni)  e del Cinquecento (9 edizioni) conservate presso la Biblioteca. Grazie a questi incunaboli e cinquecentine è possibile ripercorrere approfonditamente le fasi della diffusione della Commedia. Sono presentati anche frammenti manoscritti che tramandano brevi brani della Commedia, talora accompagnati da commenti, recuperati dalla legatura di altri volumi o dalla coperta di documenti d'archivio. L'esposizione prevede anche un percorso, più prettamente didattico ed iconografico, che offre al visitatore spunti relativi alla storia di Dante e della Commedia e al suo influsso nella tradizione letteraria e artistica. 

L'evento si inserisce nel progetto ideato dal Servizio Patrimonio culturale della Regione "Dante e la Divina Commedia in Emilia Romagna" che, con la creazione di un percorso espositivo diffuso, intende valorizzare il patrimonio dantesco di 14 biblioteche e archivi storici del territorio “tra ’l Po e ’l monte e la marina e ’l Reno”, come il Poeta stesso, nel XIV canto del Purgatorio, definisce l'odierna Emilia-Romagna, terra che si può ritenere a tutti gli effetti la sua seconda patria e nella quale soggiornò a più riprese trascorrendovi gli ultimi anni della sua sofferta esistenza.

 Info
sede: Palazzo Farnese, Spazio Mostre, Piazza Cittadella, 29
Contatti: 0523.492410; biblio.reference@comune.piacenza.it
Orari mostra: dal martedì alla domenica 10-13; 15-18.
web: https://www.passerinilandi.piacenza.it/

Per approfondire:
Tesori danteschi a Piacenza

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina