Formazione degli operatori del restauro

Corsi di formazione per i professionisti che curano le collezioni

Tra le linee-guida della Regione Emilia-Romagna rivolte a Musei, Biblioteche e Archivi di Ente locale, attuate da IBC e ora dal Settore Patrimonio culturale, un ruolo speciale spetta alla formazione specialistica come strumento di aggiornamento professionale permanente per interpretare i cambiamenti della società di cui l’istituzione è espressione.  

L’attività formativa è orientata a diffondere conoscenze, competenze e strumenti di gestione per la conservazione dei beni culturali sulla base di standard di qualità in continua evoluzione rispetto agli esiti più avanzati della ricerca, scientifica e tecnologica, nonché ai protocolli adottati in ambito nazionale e internazionale secondo modelli di progettazione condivisi.

L’obiettivo è quello di assicurare la protezione dei beni in tutte le sue articolazioni, materiali e immateriali, tenendo conto della varietà tipologica che caratterizza il patrimonio regionale. Le azioni si concentrano in particolare sui grandi temi che interpellano chi opera per la sicurezza, la protezione, la conservazione, la gestione e la valorizzazione dei patrimoni conservati in Musei, Biblioteche e Archivi di Ente locale in ambito regionale.

Così come ogni operazione che si fa carico dell'integrità del bene è anche protezione di memoria e identità, allo stesso modo l’attività formativa non può fare a meno della ricerca. Per questo la Regione opera d’intesa con istituti di ricerca attivando collaborazioni con il Ministero della Cultura e con gli istituti di riferimento, ISCR, OPD, ENEA, ICPAL, con le Università e in generale con enti nazionali ed internazionali come ICOM e ICCROM, per citare solo i più significativi.

La cura di patrimoni che nel loro insieme concorrono a delineare uno straordinario “paesaggio culturale” richiede una continua formazione così che gli specialisti del patrimonio possano avvalersi di metodologie e strumenti di gestione e conservazione aggiornati alle frontiere operative e tecnologiche più avanzate.

  A chi rivolgersi


Antonella Salvi

PO conservazione e restauro del patrimonio culturale regionale

antonella.salvi@regione.emilia-romagna.it

+ 39 051 527 66 04

 
Alberta Fabbri

UO conservazione e restauro del patrimonio culturale regionale

alberta.fabbri@regione.emilia-romagna.it

+ 39 051 527 66 62

 

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2012/07/10 18:20:00 GMT+1 ultima modifica 2022-04-12T13:23:52+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina