Nasce il Centro di documentazione pascoliano

Il 31 dicembre, a San Mauro Pascoli, si inaugura il nuovo polo culturale che permette di consultare il patrimonio di carte e libri raccolti nei vent’anni di gestione comunale del Museo Casa Pascoli

Sabato 31 dicembre 2022, alle 11, nell’ex scuola dell’infanzia “Domus Pascoli” a San Mauro Pascoli, accanto al museo che sorge nella casa natale del poeta Giovanni Pascoli, viene inaugurato il nuovo centro di documentazione e consultazione del patrimonio pascoliano, realizzato con il finanziamento del Ministero della cultura (Fondo Cultura 2021) e il contributo di Romagna Acque tramite Art Bonus.

Oltre a custodire la biblioteca costituita da riviste e volumi raccolti dal poeta nel corso della sua vita (e in molti casi da lui stesso inviati a San Mauro) il nuovo polo culturale, dedicato alla ricerca, alla poesia e allo studio, permette al pubblico di fruire dei fondi di interesse bibliografico, fotografico e documentario che sono il frutto di donazioni e acquisizioni susseguitesi nei vent’anni di gestione comunale del Museo Casa Pascoli. Insieme al Museo multimediale che ha sede a Villa Torlonia, il Museo Casa Pascoli fa parte del Parco Poesia Pascoli, che collega i due luoghi simbolo della memoria del poeta. 

Il Museo Casa Pascoli, censito nel Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna - Archivi ER, conserva e gestisce due fondi relativi alla tenuta agricola: l’Archivio dell’Amministrazione Torlonia in Romagna (1836-1955) e la raccolta fotografica Archivio Famiglia Tosi-Briolini.
Nel 2016 l’Archivio dell’Amministrazione Torlonia in Romagna è stato depositato presso Casa Pascoli e concesso in affido al Comune di San Mauro Pascoli che gestisce il Museo: il legame nasce dalla presenza di Ruggero Pascoli, padre del poeta, all’interno dell’amministrazione Torlonia dal 1855 al 1867. Il fondo comprende i pezzi donati nel settembre 2019 da Mariella Mazza, discendente di coloni del fondo Cimarosa (1 libro mastro e 9 libretti colonici). Tra il 2018 e il 2019 l’archivio è stato riordinato e descritto con un intervento diretto promosso dall’Istituto per i beni culturali della Regione Emilia-Romagna in base alla legge 18/2000.
L’Archivio Famiglia Tosi-Briolini è di proprietà del Comune di San Mauro Pascoli: gli oggetti fotografici sono entrati a far parte della collezione del Museo Casa Pascoli tra il 1992 e il 2017, grazie a donazioni da parte degli eredi e acquisti sul mercato antiquario. Nel 2022 l’Amministrazione comunale ha promosso un intervento di riordino, inventariazione e digitalizzazione di tutta la raccolta fotografica. 

Sabato 31 dicembre, in occasione dell’evento organizzato dal Comune di San Mauro Pascoli a 110 anni di distanza dalla scomparsa del poeta, intervengono: la sindaca Luciana Garbuglia; la direttrice del Parco Poesia Pascoli, Rosita Boschetti; la presidentessa dell’Accademia Pascoliana, Daniela Baroncini; l’architetto Alessandro Mori.

Per informazioni: 0541 810 100.

Azioni sul documento

ultima modifica 2022-12-30T15:10:03+01:00
Questa pagina ti è stata utile?

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina